martedì 22 giugno 2010

SIAMO SOLI?

Questa è una domanda che ci poniamo molte volte, Siamo soli?

Noi esseri umani siamo i soli a possedere la tecnologia che scruti il profondo universo, siamo i soli a costruire congegni o a possedere l’intelligenza per capire e spiegare quello che vediamo?
La risposta è sicuramente: Noi non siamo soli!






Nell’universo immenso ci sono altri esseri che si fanno la stessa domanda o magari hanno la tecnologia più avanzata e lo sanno già?

Molti ne sono convinti, non è possibile che nell’universo non ci sia vita!
Di loro noi non sappiamo niente, ma forse loro hanno la tecnologia per sapere della nostra esistenza.
Ci troveranno mai o ci hanno già trovato?

Queste sono alcune domande che molti si pongono.

Con lo sviluppo tecnologico si pensa che, solo dal secolo scorso, sia esploso il fenomeno di Ufo e Alieni e ci siamo posti la domanda se esistono altri esseri nell’universo, ma nei secoli scorsi nessuno metteva in dubbio di essere soli.

Niente di più falso.



Nella nostra storia è stata data per certa l’esistenza di altri esseri, è sempre stata accettata anche nel passato come naturale e queste convinzioni non sono nate dallo sviluppo della scienza, caso mai il contrario.

La scienza non ha fatto altro che volerci togliere il dubbio con le varie scoperte, ammettendo si, che ci sono altri esseri intelligenti, ma che ci sia la totale impossibilità di un qualsiasi contatto e quindi, anche per la scienza non siamo soli, ma non possiamo nè potremmo mai venirne in contatto.

Nel passato non era conosciuta la parola extraterrestre perché è una parola coniata da noi oggi e, per quasi tutta la storia, non c’erano altri mondi oltre la nostra terra, che ospitasse esseri umani, per loro il cielo era il cielo, azzurro di giorno allo splendore del sole e buio la notte o illuminato dalla luna e pieno di stelle e il termine extraterrestre o alieno era una parola che non significava niente.
Si, ma proviamo a modificare con “non umano”!

Nel passato eravamo convinti che non fossimo soli e si pensava che l’universo ospitasse intelligenze “non umane” 

Ad esempio, pensiamo ai testi degli antichi Sumeri, dove ci descrivono gli Anunnaki, che letteralmente significa: "Coloro che dal Cielo sono venuti sulla Terra".....quindi "non umani"
Oppure ai greci, di cui conosciamo bene i miti, avevano i loro spiriti. Tutto era caratterizzato da una forma di intelligenza con fattezze più o meno umane.
Il mare, il cielo anche l’aldilà avevano i loro spiriti o Dèi.
Zeus e gli altri  Dèi, non venivano considerati come simboli umani (quindi non umani) ma divinità che vivevano prima sul monte Olimpo e poi nel cielo.
O chiari riferimenti nella Bibbia, per citarne uno su tutti i famosi carri volanti di Ezechiele.
Molti popoli nel passato veneravano Dèì scesi dal cielo, descritti in molti testi antichi.

Quindi molte testimonianze del passato portano spesso a pensare che intelligenze “non umane” siano venute in contatto con noi e poi ne siano nati miti, leggende e religioni.

Con le tecnologie che noi abbiamo oggi, è difficile, se non impossibile, pensare alla possibilità di venire in contatto con esseri extraterrestri (o non umani) per le enormi distanze che separano i lontani pianeti, ma noi dobbiamo anche pensare che ci basiamo sulle nostre conoscenze e sulla nostra tecnologia.
Alla fine del XIX secolo si pensava che sulla fisica tutto quello che c’era da scoprire fosse stato scoperto, ma poi con Einstein si poterono formulare nuove ipostesi e fare nuove scoperte.

Le nuove scoperte tecnologiche ci hanno portato ad andare sulla luna, a viaggiare con aerei, ai satelliti in orbita, alla stazione spaziale, oppure pensiamo a cose più "semplici" come la televisione, i computer, ecc..
Immaginiamo, se tutto questo, qualcuno lo avesse previsto o immaginato poco più di 100 anni fa?
Sarebbe passato per visionario oppure poteva andar bene per una trama da libro fantascientifico.

Quindi  per noi sono impossibili i viaggi interstellari, basandoci per l'appunto con il nostro metro di valutazione, allora possiamo benissimo dire, senza ombra di dubbio, che noi non possiamo andare in nessun pianeta extraterrestre perché non abbiamo assolutamente la tecnologia per farlo.

Ora, se ci fosse nell’universo un’intelligenza molto più avanzata della nostra non sarebbe forse in grado di avere la tecnologia per intraprendere viaggi per noi oggi impossibili, come impossibile sarebbe stata l’idea di andare sulla luna, di viaggiare su aerei o di avere una stazione spaziale, poco più di un secolo fa?

Noi, abbiamo la certezza assoluta che nessuna civiltà intelligente “non umana” del passato o “extraterrestre” del presente, molto più evoluta di noi, non sia mai venuta in contatto con noi umani?

Abbiamo la presunzione di rispondere si?




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...