lunedì 18 aprile 2011

Egizi: Le Piramidi e le Stelle

Non ho dubbi nella mia mente sul fatto che gli egiziani come altri popoli fossero gli eredi di conoscenza e saggezza più antiche. Ma e’ assurdo ritenere come fanno gli egittologi che questi monumenti siano stati la creazione dell’infanzia di una civiltà.


L'edificio racchiudeva la camera funeraria (talvolta sotterranea), dove veniva deposta la mummia del faraone.
Secondo gli egittologi gli schiavi e le persone che lavoravano per la costruzione della piramide non erano altro che primitivi ben organizzati, cioè non degni di alcuna lode. Invece le piramidi testimoniano di un tecnica costruttiva di alto livello, tenuto conto della mancanza di attrezzi in ferro e di macchine per il sollevamento: gli strumenti erano in pietra e i blocchi da costruzione, del peso di molte tonnellate, erano trascinati su scivoli e terrapieni, in tempi molto lunghi e con impiego di un elevatissimo numero di uomini e animali da tiro. Agli albori della storia 13 milioni di tonnellate di roccia compatta sufficienti per costruire l’intera città di Londra furono trainate in mezzo al deserto. Eccezionale è la precisione con cui questi monumenti sono orientati astronomicamente, rivolti a nord. Precisioni nei lati che metterebbero in crisi le moderne squadre di costruzioni. Secondo gli egittologi gli egizi quando costruivano le piramidi vivevano ancora di caccia e raccolto.


E tutto questo sarebbe stato costruito da dei primitivi tecnicamente avanzati?


Il mio intento è quello di dimostrare con prove scientifiche  e documentari che questi monumenti sono stati costruiti da una civiltà molto più  avanzata rispetto a noi… Una civiltà che è collocata prima del 10450 a.c. prima ancora di ogni ricordo umano… Questa civiltà sarebbe andata perduta durante la grande alluvione riporta scientificamente e anche da tutti i libri sacri di ogni religione…

Le teorie che illustrerò sono frutto di moltissimi anni di studio e duro lavoro di Mr.Graham Hancock e Mr.Robert Bauval, rispettivamente Giornalista ed Ingegnere, autori de "Lo specchio del cielo" e "Il mistero di Orione".Il mio scritto ha lo scopo d'incitarvi verso una visione più aperta e realistica sul mistero delle Piramidi e della Sfinge, per cui riporterò le informazioni necessarie a darvi l'input che vi guiderà verso un approfondimento maggiore che troverete nei libri che ho citato ed in quelli che riporterò durante questo breve ma interessante "viaggio" che faremo insieme.


Fonte:invasionealiena.com



 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...