lunedì 29 dicembre 2014

ALIENI: NUOVE RIVELAZIONI - Tutte le 28 puntate viste su FOCUS



Per chi non ha visto le 24 puntate di: Alieni nuove rivelazioni sul canale Focus o anche per chi ha piacere di rivederle, eccole tutte in sequenza.


giovedì 20 novembre 2014

Un mistero senza risposta di 7000 anni fa, gli uomini lucertola nel periodo pre-sumero



La visione comunemente accettata in archeologia tradizionale è che la civiltà è iniziata in Iraq, nell'antica Mesopotamia con la grande civiltà Sumera .

Tuttavia, c’è una scoperta archeologica presso il sito archeologico di Al Ubaid, dove sono stati trovati molti manufatti pre-sumeri di 7.000 anni fa, raffiguranti figure umanoidi con caratteristiche di lucertola.

La cultura Ubaidian è una cultura preistorica della Mesopotamia che risale tra il 4000 e il 5500 aC. Come per i Sumeri, le origini del popolo Ubaidian è sconosciuta.

Vivevano in grandi insediamenti, nei villaggi le case erano di mattoni e fango, avevano sviluppato l'architettura, allevamento e l'agricoltura utilizzando l'irrigazione dei campi. Erano grandi architetti, tra le loro costruzioni anche grandi case a forma di T, cortili aperti, strade lastricate, così come apparecchiature per il trattamento degli alimenti.





Alcuni di questi paesi hanno cominciato a svilupparsi in città, cominciarono ad apparire dei templi, così come edifici monumentali, come ad Eridu, Ur e Uruk, i maggiori siti della civiltà sumera.


giovedì 3 luglio 2014

ASTRONAUTA DIMITRU PRUNARIU " GLI UFO ESISTONO E NON SONO CERTO OSTILI"

Dumitru Prunariu, è il 103° uomo che è andato nello spazio ed è stato scelto per prendere parte al programma Intercosmos nel 1978. Dopo 3 anni di preparazione, l’uomo fece nel 1981 un soggiorno di 8 giorni nello spazio a bordo del razzo Soyuz 40 e poi a bordo del laboratorio spaziale Salyut 6, in particolare con il cosmonauta russo Leonid Popov. 





La loro missione consisteva di condurre esperimenti scientifici legati alla astrofisica, radiazioni spaziali, lo sfruttamento delle tecnologie spaziali, ma anche nel campo della medicina e della biologia nello spazio. Dumitru Prunariu successivamente scrisse diversi libri sulla tecnologia spaziale e sui voli nello spazio. Come specialista, ha fatto parte di un team internazionale di ricercatori del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, in merito a una potenziale collisione tra l’asteroide “Apophis” con la Terra intorno al 2029.

In un intervista esplosiva al quotidiano rumeno “Gardianul”, ha dichiarato:

"Da astronauta dico: gli alieni esistono"

Paolo Nespoli, l'uomo vissuto sei mesi nello spazio: "Non ho trovato segni, ma da lassù si capiscono molto cose sulla vita. E su Dio"

 

di Pierluigi Bonora

nostro inviato a Mykonos

La somiglianza con Harrison Ford, alias Indiana Jones, è straordinaria anche se, quando glielo si fa notare per l'ennesima volta, lui risponde: «Sì, ma anche con Patrick Swayze (il protagonista di Ghost, scomparso nel 2009, ndr)».




Paolo Nespoli è uno dei 6 italiani che ha coronato il sogno di volare nello Spazio. Un'astronauta, insomma. «Era il mio chiodo fisso fin da bambino e sono riuscito a realizzarlo, anche se non più giovanissimo, dopo aver ripreso gli studi, essermi laureato in ingegneria e aver dovuto imparare l'inglese a tempo di record», spiega guardando il cielo terso di Mykonos, l'isoletta greca dove l'abbiamo incontrato in occasione di un evento speciale.
Il discorso scivola subito sulle due esperienze in orbita: la prima, nel 2007, 16 anni dopo essere stato assunto

lunedì 16 giugno 2014

La misteriosa scomparsa di Frederick Valentich



Il 21 ottobre del 1978 mentre era in volo di addestramento in un Cessna 182 Frederick Valentich scomparve nel nulla con il suo aereo.


Frederick Valentich
La scomparsa di Frederick Valentich è ancora avvolta nel mistero, durante un volo di addestramento con il suo Cessna 182, mentre andava a 125 miglia (350 km) scomparve nel nulla nello Stretto di Bass in Australia, il 21 ottobre 1978.


Descritto come un "appassionato di dischi volanti", Valentich, via radio al controllo del traffico aereo di  Melbourne  disse  che era accompagnato da un aeromobile a circa 1.000 piedi (300 m) sopra di lui, ed andava veloce, e poi ha riferito che, "Non era un aereo” . 


Ci sono state segnalazioni tardive di un avvistamento UFO in Australia la notte della scomparsa, tuttavia  l’Associated Press ha riferito che il Dipartimento dei trasporti era scettico nel credere che dietro la scomparsa di Valentich ci fosse un UFO e che alcuni dei loro funzionari hanno ipotizzato che Valentich fosse disorientato e ha visto le  proprie luci riflesse nell'acqua, o le luci da una vicina isola, mentre volava a testa in giù. 

sabato 3 maggio 2014

PERICOLO IMMINIENTE ? I VERTICI DELLA NASA DANNO LA PRIORITA' ASSOLUTA PER IL RISCHIO DI IMPATTO DEGLI ASTEOROIDI



 La NASA attribuisce un'alta priorità sulla ricerca di oggetti Near-Earth Object (NEO) per  proteggere il nostro pianeta da loro. Infatti, l'agenzia sta lavorando con i nostri partner negli Stati Uniti e in tutto il mondo per rilevare la minaccia cosmica  e identificare il  NEO, in particolare quelli che potrebbero rappresentare una minaccia per le popolazioni umane.



La NASA sta studiando NEO dal 1970. Si tratta di asteroidi e comete che sono state spinse dall'attrazione gravitazionale dei pianeti vicini in orbite che permettono loro di entrare nella gravità della Terra. Composto principalmente di ghiaccio d'acqua con particelle di polvere incorporate, comete originariamente formate nel sistema planetario esterno freddo, mentre la maggior parte degli asteroidi rocciosi si  formarono nel sistema solare interno  nelle orbite di Marte e Giove.

martedì 18 febbraio 2014

Video NASA: Astronave UFO ormeggiata nella Stazione Spaziale Internazionale

In basso il video mostra il futuristico UFO giallo, attraccato alla ISS per poco più di due minuti con la Terra che ruota lentamente nello sfondo. Il video si conclude con la ISS che in modalità diretta cambia modalità a schermo blu. Ciò probabilmente indica che la NASA ha tagliato la diretta con l’ISS quando si è resa conto che il video dell’UFO attraccato alla ISS stava andando in diretta in tutto il mondo. L’attracco e il posizionamento dell’UFO suggerisce che non è il risultato di una anomalia della telecamera ma una vera navicella di origine ignota.




L'incidente è avvenuto il 29 gennaio 2014 ed è stato trasmesso dalla videocamera in diretta dalla NASA della ISS  reso liberamente disponibile su Internet al pubblico su Ustream, diretta che è stata registrata dall'utente di Youtube Streetcap1 il 29 gennaio. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...