martedì 22 giugno 2010

RENDLESHAM FOREST 1980 DOCUMENTI UFFICIALI

fonte Ufosight
DIPARTIMENTO DELL’AERONAUTICA
QUARTIER GENERALE DELL’81 GRUPPO DI SUPPORTO OPERATIVO
APO NEW YORK 09735

RISPOSTE
ATT.NE DI : CD


13 gennaio 1981

OGGETTO: Luci inesplicabili
A: RAF/CC
  1. Nelle prime ore del mattino del 27 dicembre 1980 (intorno alle ore 03 locali) due agenti della Polizia Militare dell’Aviazione scorgevano, nel corso del loro pattuglia-mento, luci insolite al di fuori dell’entrata posteriore della Base RAF di Woodbridge. Pensando che si trattasse di un aereo costretto ad un atterraggio di emergenza, gli agenti chiesero l’autorizzazione per uscire dalla base ed investigare. L’Ufficiale in servizio concesse l’autorizzazione all’uscita dalla base per tre agenti a piedi. Gli agenti riferirono di avere avvistato uno strano oggetto luminoso nella foresta. L’oggetto venne descritto come di aspetto metallico e di forma triangolare con dimensioni approssimativamente di due-tre metri alla base per due metri di altezza. Emetteva una intensa luce bianca che illuminava l’intera foresta, e presentava una luce pulsante rossa alla sommità ed un banco di luci blu nella parte inferiore. L’oggetto appoggiava sul terreno per mezzo di piedi, oppure era sospeso a mezz’aria. Quando gli agenti si avvicinarono all’oggetto, questo si dileguò nella foresta, manovrando attraverso gli alberi, ed in quel momento gli animali di una fattoria vicina furono notati andare in frenesia. Circa un’ora più tardi l’oggetto fu nuovamente avvistato per un breve periodo di tempo nei pressi dell’entrata posteriore della base.
  2. Il giorno seguente furono rilevate tre depressioni nel luogo dove l’oggetto parve avere toccato terra delle dimensioni di circa 1 pollice e mezzo (circa 3,8 cm) di profondità per 7 pollici (circa 18 cm) di larghezza. La sera seguente (29 dicembre 1980) vennero effettuati controlli di radiazioni e furono riscontrati livelli Beta/Gamma di 0,1 milliroentgen con i picchi situati in corrispondenza delle tre depressioni e nel centro del triangolo che esse formavano sul terreno. Su un albero vicino furono riscontrati moderati livelli di radiazione (0,05- 0,07 milliroentgen) sul lato posto in direzione delle depressioni.
  3. Più tardi nella notte fu avvistato attraverso gli alberi della foresta un oggetto di colore rosso e di dimensioni apparenti simili a quelle del sole che pulsava e si muoveva. Ad un certo punto cominciò ad emettere particelle luminose quindi si divise in cinque oggetti separati di colore bianco che successivamente scomparvero. Subito dopo vennero avvistati in cielo tre oggetti simili a stelle, due dei quali nel cielo a nord ed uno nel cielo a sud, tutti con una elevazione di circa 10 gradi sull’orizzonte. Gli oggetti si muovevano rapidamente con movimenti angolari molto acuti e presentavano luci rosse, verdi e blu. Osservati con un binocolo da 8×12 gli oggetti a nord apparivano di forma ellittica, per poi assumere forma circolare. Gli oggetti a nord rimasero visibili in cielo per oltre un’ora, mentre l’oggetto a sud rimase visibile per due o tre ore, emettendo di tanto in tanto un fascio luminoso diretto verso terra. Le attività citate nei paragrafi 2 e 3 furono osservate da numerosi testimoni, compreso lo scrivente.

CHARLES L. HALT, Ten. Col. USAF
Vice Comandante della Base
Documento originale
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...